6 ERRORI DA EVITARE QUANDO FISSI GLI OBIETTIVI DEL NUOVO ANNO

È di nuovo quel periodo dell’anno in cui milioni di venditori iniziano a fissare gli obiettivi per il nuovo anno. 

Purtroppo, però, solo uno o due mesi dopo, la maggior parte di questi obiettivi, “rivoluzioni” e buone abitudini per il nuovo anno saranno state dimenticate o abbandonate. 

Ma questo non accadrà a te!

Perché? 

Perché stai per scoprire i sei errori più comuni che le persone commettono nel fissare gli obiettivi del Nuovo Anno e come evitarli. 

Bene! Inizia a leggere qui sotto.

1. STAI FISSANDO TROPPI OBIETTIVI PER L’ANNO NUOVO

È facile farsi prendere dall’eccitazione del nuovo anno e iniziare a fissare un obiettivo dopo l’altro.

Non commettere questo errore.

Fissare troppi obiettivi farà a fette la tua attenzione

SOLUZIONE:

  • Fissa tra 7 e 12 obiettivi. 
  • Ricorda di includere i diversi e principali settori della tua vita: fisico, finanze, personale, professionale, sociale/relazionale, spirituale, ecc. (hai presente la ruota della vita?)
  • RUOLI → OBIETTIVI. Elenca i tuoi ruoli e collegali ai tuoi obiettivi. 
  • Un ottimo approccio è quello di iniziare elencando tutti i ruoli principali che ricopri nella vita. Alcuni esempi: 1) padre/madre di famiglia; 2) autore di Podcast; 3) scrittore; 4) trainer; 5) CEO – e poi collega gli obiettivi a ciascuno di questi ruoli

2. STAI MIRANDO TROPPO IN ALTO O TROPPO IN BASSO.

Uno dei motivi principali per cui le persone non riescono a raggiungere i loro obiettivi di inizio d’anno è perché puntano a traguardi troppo bassi che non superano i limiti della loro zona di comfort. 

In altre parole:

gli obiettivi sono troppo noiosi! 

Mancano del fattore di eccitazione di cui avete bisogno per spingere voi stessi a raggiungere il vostro massimo potenziale. Per fissare gli obiettivi dell’anno nuovo che raggiungerai, hai bisogno di un po’ di paura e di un po’ di attrito.

Un’altra ragione per cui le persone non riescono a raggiungere i loro obiettivi di inizio anno: puntano troppo in alto, entrando nella dimensione dell’illusione.

Entrambe le cose possono causare una grave mancanza di motivazione.

SOLUZIONE:

  • Il punto debole degli obiettivi annuali è evitare di puntare troppo in alto o troppo in basso e trovare invece un punto a metà strada. Cerca una difficoltà “desiderabile”: non troppo difficile, non troppo facile, ma proprio nel mezzo.
  • Nota a margine: non fraintendermi quando ti sconsiglio di mirare troppo in alto, sono un grande sostenitore del “pensare in grande e del puntare alla luna”. Sviluppa una grande visione e inizia in piccolo. In caso di dubbio, sfida te stesso ad inclinarti nella direzione per puntare più in alto, piuttosto che in basso.

3. NON STAI FISSANDO DELLE SCADENZE PER GLI OBIETTIVI DEL NUOVO ANNO.

“Un obiettivo senza una scadenza è un sogno”

Potrebbe essere un’affermazione logorante, ma questo non la rende meno vera.

Se l’anno scorso hai creato un elenco di obiettivi per il nuovo anno, tiralo fuori e dagli un’occhiata… Ognuno dei tuoi obiettivi aveva una scadenza/scadenza per il suo raggiungimento?

La maggior parte delle persone crea una lista ispiratrice di obiettivi annuali, solo per rendersi conto, 11 mesi dopo, di aver appena scalfito la superficie per renderli una realtà. 

Perché? Una ragione è che non riescono ad collegare una linea temporale per il raggiungimento di ogni obiettivo sulla loro lista.

Se è successo anche a te prova questo…

SOLUZIONE:

  • Ogni obiettivo che ti sei prefissato ha bisogno di una linea temporale e di una scadenza.
  • Se si tratta di un obiettivo importante, fissa una scadenza per quando pensi di raggiungerlo. 
  • Poi, suddividi quel grande obiettivo in sotto-obiettivi/progetti/compiti più piccoli, molti dei quali dovrebbero avere anche delle loro scadenze, note anche come “pietre miliari”.

4. NON STAI MANTENENDO VISIBILI I TUOI OBIETTIVI.

“Lontano dagli occhi, lontano dal cuore”

Non cadere nella trappola di scrivere un mucchio di obiettivi stimolanti, per poi riporli in una cartella fino allo stesso periodo dell’anno prossimo.

Che te ne renda conto o meno, la tua mente raccoglie costantemente spunti e segnali dal tuo ambiente. Ecco perché è così potente circondarsi di rappresentazioni visive degli obiettivi che si cerca di raggiungere.

SOLUZIONE:

  • Rivedi i tuoi obiettivi almeno una volta al giorno.
  • Scrivi fisicamente i tuoi obiettivi e collocali in un luogo che sai che vedrai ogni giorno.
  • Procurati delle vision board ad uso creativo e divertiti a scrivere/disegnare/crearle oppure incornicia i tuoi obiettivi e mettili sulla tua parete.

5. STAI FISSANDO DELLE SOLUZIONI (PIUTTOSTO CHE OBIETTIVI O ABITUDINI).

Le soluzioni sono intenzioni vaghe: “Mi rimetterò in forma”.

Gli obiettivi ben definiti sono specifici e abbinati a un piano: “Perderò 25 chili di grasso entro i prossimi 12 mesi. Per farlo, inizierò a preparare i miei pasti e a fare esercizio fisico 5 giorni a settimana….”.

SOLUZIONE:

  • Dimentica le soluzioni, inizia invece a stabilire obiettivi basati sui risultati e/o obiettivi abitudinari.
  • Per fissare i tuoi obiettivi, inizia a scrivere il risultato desiderato.
  • Successivamente, abbina a questo obiettivo un piano d’azione, scomponendolo in piccoli sotto-obiettivi mensili, settimanali e giornalieri, che si colleghino tutti verso il raggiungimento del tuo obiettivo.

6. NON STAI CREANDO PIANI DI EMERGENZA

Immagina di aver stabilito l’obiettivo abituale di fare sport cinque giorni alla settimana, ogni settimana quest’anno, a prescindere da tutto.

Immagina di essere a metà dell’anno e di non aver perso neanche un giorno. Grande! Stai andando a fuoco!

E poi, un giorno, incappi in un’emergenza che ti obbliga a viaggiare lontano per qualche giorno… Cosa farai?

Qui entrano in gioco i piani di emergenza.

Piuttosto che lasciare che la tua potente serie di allenamenti fallisca, hai pensato in anticipo a possibili scenari e ti sei preparato di conseguenza.

Così, quando inizi a fare le valigie per il tuo viaggio dell’ultimo minuto, prenderai le tue fasce elastiche di resistenza in modo da poter svolgere il tuo esercizio in qualsiasi luogo ti trovi.

Avere un piano di emergenza per i tuoi obiettivi significa pensare a tutti gli scenari che potrebbero potenzialmente impedirti di agire (cosa succede se devi viaggiare, cosa succede se sei malato, cosa succede se nevica).

Le battute d’arresto sono inevitabili, i piani di emergenza sono come i piani di assicurazione per gli obiettivi.

SOLUZIONE:

  • Crea una lista di scenari “cosa… se” per ciascuno dei tuoi obiettivi, in modo da poter rimanere in pista indipendentemente da ciò che accade. 

RIASSUNTO: 6 CONSIGLI PER FISSARE GLI OBIETTIVI DEL NUOVO ANNO

  1. Fissa tra 7-12 obiettivi per l’anno nuovo
  2. Fissa obiettivi che sono appena fuori dalla propria zona di comfort (ma non troppo lontani)
  3. Fissa una scadenza per ogni obiettivo del nuovo anno
  4. Mantieni visibili i tuoi obiettivi annuali; rivedili ogni giorno
  5. Lascia perdere le soluzioni: stabilisci obiettivi e abitudini
  6. Usa i piani di emergenza per rimanere in linea con i tuoi obiettivi quando vieni colpito dall’imprevisto

Hai qualche altro buon consiglio? Commenta qui sotto!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.